18 cose che ricorderò di questa vacanza…

1. I 46 panini preparati col pan bauletto per il viaggio di andata, ma soprattutto l’odore di salame che si propagava dalla busta in cui erano stati riposti, e che ho avuto per tutto il tragitto proprio sotto al naso;

2. Gli imprevedibili effetti collaterali delle curve di Monte Carlo e dei panini di cui sopra;

3. Una Citroen C4 che sta facendo manovra e con quattro italiani a bordo può rappresentare un’inaspettata attrazione per gli avventori di un Buffalo Grill;

4. Devo imparare a ridurre il bagaglio, o almeno a tenere conto che oltre a me potrebbero esserci altri passeggeri;

5. Gli aeroporti non vendono adattatori;

6. Il conduttore spagnolo di Identità Nascoste (chissà perché mi ha colpito più di Frizzi…);

7. Il regime alimentare della popolazione spagnola è costituito per il 90% dal Pan Bimbo;

8. I peluche dell’Ikea sono conosciuti anche a Palacio Real. “Esto es el pulpo IKEA” disse l’addetta alla biglietteria;

9. Prodotto tipico della Spagna non è né la Sangria né il prosciutto; non sono le espadrillas o i ventagli, benché se ne trovino di ogni specie e colore ad ogni angolo della strada. Prodotti tipicamente spagnoli sono le schedine USB, che a El Corte Inglés avrei pagato metà prezzo rispetto a quanto costano in Italia, o almeno così dicono…

10. Che cosa sono le schedine USB;

11. La stazione ferroviaria di Atocha dove si possono trovare piante di ogni specie… così affascinante al punto tale che qualcuno vi si è pure perso per far foto;

12. I piedi di alcune persone che inspiegabilmente profumano anche dopo un’intera giornata trascorsa a camminare per Madrid;

13. Il cornetto alla crema catalana comprato in un chioschetto al Parque del Retiro… una bomba calorica equivalente ad almeno cinque Cuccioloni zabaglione, vaniglia e cioccolato;

14. E’ molto più facile perdersi per Toledo che per Madrid;

15. Con il brillantante non si riesce a sgrassare una pentola sporca di paella surgelata. Questa cosa in particolare devo tenerla a mente;

16 . Non si possono visitare tre musei in un giorno, a meno che la notte seguente non si desiderino avere visioni oniriche d’autore;

17. La sveglia del mio cellulare è completamente andata: suona quando non deve suonare, e non suona quando invece lo deve fare, cioè la notte della partenza, facendo aspettare coloro che invece si erano svegliati in perfetto orario. E’ proprio una gran mascalzona la mia sveglia!

18. In riferimento alla notte sopra menzionata: c’è chi è riuscito a vestirsi ed a farsi trovare con la valigia alla mano in meno di trenta secondi. Zazza, ma ci spieghi come hai fatto?!? Fatto sta che qua ancora ci si ride sopra…

5 Comments

  1. Devo assolutamente avere il PAN BIMBO, ci sono siti speciallizati che lo vendono??

  2. Si .. ma cosa sono le schedine USB ???

    Buon rientro !!

  3. @NiglioSenior
    Mmmmhhhh…non lo so se ci sono siti specializzati.Cmq il Pan Bimbo è uguale al nostro pan bauletto, solo che le fette sono più grandi e le confezioni sono formato “famiglia Bradford”.

    @azalea
    Grazie!Dunque…le schedine USB…alloraaaa…ricapitolando…praticamente…sono delle schede memoria.Quella che ho comprato io, da 1GB, e che ho messo nel telefonino, mi dovrebbe permettere di salvare oltre 1000 foto… o almeno così dicono…

  4. Tutto vero ….. Questi riocordi difficilmente andaranno via… Ma uno zazza navigatore nelle vie di Toledo….no???
    E’ per una che sa cos’è l’ora….è meglio comprare un nuovo cellulare!!!!

  5. @zazza
    Ok… allora per la prossima vacanza (magari!) vedrò di munirmi di cellulare nuovo di zecca e anche di una sveglia da viaggio… che non si sa mai…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

Archivi