E comunque mi basterebbe riuscire a vederne solo un paio

Mi sono appena messa in assetto da notte di San Lorenzo.
Tè freddo e musica nelle orecchie per rimanere sveglia.
Ora srotolo la lista, mi metto comoda sulla sdraio e ai primi avvistamenti inizio a spuntare con la matita ogni singola voce.
L’importante è non smettere mai di crederci a questa storia delle stelle cadenti. Magari non proprio subito, ma è statisticamente appurato che a volte i desideri si avverano, almeno una minima percentuale, tipo il 2,7 %, ma si avverano.
Il bello della notte di San Lorenzo è che in alternativa, se ci si dovesse stancare di fissare il cielo, si può sempre chiudere gli occhi e incominciare a sognare.
Sognare di avere desideri da esprimere sempre.

Buona notte stellata a tutti.

2 Comments

  1. * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

    …bastano queste??? bacio grosso… 😉

  2. @Pape
    Grazie per le stelline… ecco forse adesso son troppe. Ma funzioneranno queste qui? Io ci provo lo stesso… si sa mai…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

Archivi