tuttocucinaIn soffitta, a casa dei miei, ci sono degli scatoloni. Sono delle grandi scatole di cartone marrone, quelle da trasloco, per intenderci. Custodiscono vecchie riviste, libri, quaderni, giochi da tavolo che farebbero la felicità di un qualsiasi nostalgico degli anni ’80 (vedi alla voce Brivido e Cluedo), scarpe, borse e un sacco di altre cianfrusaglie.
Andare ad aprire questi scatoloni equivale a fare un vero e proprio tuffo tra i ricordi, e magari pure qualche vasca, se si ha del tempo per rimanere in acqua.
Si finisce sempre con il passarci delle ore in mezzo a tutta quella paccottiglia, e a volte succede che alcune di quelle cose riemergano dalla polvere che le ricoprivano e vengano riportate “in funzione”. A titolo esemplificativo, tempo fa in quelle scatole ho trovato un fascicolo dell’ Enciclopedia di Cucina Popolare, reperti editoriali che insegnavano come preparare il vitello tonnato o l’insalata majestic, e tra le cui pubblicità spiccava Ave Ninchi come testimonial di una nota marca di pollame. No, non ci sono riuscita a lasciarlo lì, il “Tutto Cucina” mi è rimasto attaccato alle mani, e ora ha comodamente trovato posto in una mensola in soggiorno, proprio accanto a “I menù di Benedetta” e ad un manuale per imparare a cucinare col microonde, manuale che, devo dire, non mi è stato per niente di aiuto. Ma questa è un’altra storia, e adesso non è il momento di recensire libri di cucina.

Quindi, dicevo, ci sono questi scatoloni nei quali ogni tanto vado a scartabellare, in cui a volte mi capita di trovare cose che avevo dimenticato e che voglio portare con me perché, anche se sono soltanto cose, mi fa piacere ritrovarmele accanto, perché so che mi potrebbero servire, perché semplicemente penso che il loro posto non sia quello di una scatola in soffitta. Ed è proprio ciò che è successo con questo blog.
L’avevo lasciato in soffitta. E sono tornata a riprenderlo. L’ho trovato parecchio impolverato e qua e là ho scovato pure qualche ragnatela, ma già ad una prima passata di panno in microfibra, sembra quasi come nuovo. Io, ecco, credo proprio sia arrivato il momento di trovare un  posto anche per lui.