1. Recarsi alla buon’ora presso la più vicina Agenzia delle Entrate muniti della ricevuta rilasciata dalla banca ove avete anticipatamente effettuato il versamento dell’imposta dovuta sugli atti giudiziari (non fa niente se tale quietanza di pagamento non è stata diligentemente riposta all’interno del relativo fascicolo di studio e vi chiedete in quale oscuro posto possa essersi cacciata… dovete trovarla e basta!). 2. Una volta varcata la...