Udienze: cose da fare e cose da evitare.

1. Evitare di arrabbiarsi se, alla vista del ruolo, si apprende che la propria udienza è la n. 27.

2. Evitare soprattutto di arrabbiarsi se la suddetta udienza è fissata alle 9.30 ma, nonostante siano le 9.45, del Giudice nemmeno l’ombra.

3. Evitare di sbuffare se il Giudice arriva proprio quando si sente il settimo dei dieci rintocchi provenienti dal campanile di Piazza Mazzini.

4. Evitare di pronosticare tre ore di attesa per una banalissima richiesta dei tre termini ex art. 183 co. 6 c.p.c., che si può fare nel tempo massimo di cinque minuti, ma siate invece ottimisti.

5. Evitare di pensare che in tutto quel tempo si potrebbero fare tante altre cose.

6. Pensare a qualcosa di positivo. A qualsiasi cosa.

7. Evitare di guardare l’orologio ogni cinque minuti e mettersi il cuore in pace, che tanto prima di mezzogiorno non si conclude niente.

8. Socializzare.

9. Sforzarsi di socializzare.

10. Se si fallisce nei propositi di cui ai punti n. 8 e n. 9, cercare almeno di sorridere.

11. Pensare ai due anni di apparecchio fisso ai denti e sorridere un po’ meglio.

12. Visto che mancano ancora 22 udienze alla propria, andare al piano di sopra a sbrigare attività di Cancelleria, dove si potrebbe incappare in un’identica fila, solo più scorrevole.

13. Ritornare e chiedere a che punto si è arrivati.

14. Evitare di sbuffare nel sentire che il Giudice sta facendo la n. 8.

15. Evitare di guardare fuori dalla finestra la pioggia che cade ininterrottamente dalla sera prima.

16. Evitare di pensare che, se il tempo fosse stato un po’ più decente, eventualmente durante l’attesa, un giro in centro lo si poteva anche fare.

17. Riprendere i propositi dei punti n. 8 e n. 9 e provare ad intervenire in qualche conversazione interessante.

18. Lasciare perdere: uno dei vostri interlocutori potrebbe essersi appena accorto che state bluffando e che in quel locale non ci siete mai stati.

19. Evitare di arrabbiarsi se, nel frattempo, ricevete un sms dalla vostra compagnia telefonica in cui vi si avvisa che l’opzione Infinity Messaggi è stata appena riconfermata sul vostro numero di cellulare e voi, che vi eravate dimenticati di disattivarla, ora vi trovate con un euro e cinquanta di credito.

20. Visto che ci siete, tanto vale sfruttare l’opzione di cui sopra: distraetevi inviando sms a tutti i numeri Vodafone che avete sulla vostra rubrica.

21. Evitare di arrabbiarsi se dopo un’ora nessuno vi risponde, in quanto si tratta di gente che giustamente a quell’ora è impegnata al lavoro.

22. Evitare di guardare in continuazione le cifre scritte in basso a destra del display del cellulare.

23. Evitare di sbuffare se ad un certo punto le cifre segnate sul suddetto display sono le seguenti: 1- 3 – 4 – 1.

24. Evitare di pensare al piatto di pasta fumante che vi potrebbe attendere a casa.

25. Evitare di pensare a qualsiasi piatto che abbia la parvenza di un primo.

26. Se proprio non ce la fate più, dirigetevi verso la macchinetta distributrice di merendine e prendere la cosa meno grassa che vi trovate, ovvero un pacchetto di taralli pugliesi.

27. Quando il campanile descritto al punto n. 3 sta battendo l’ultimo dei suoi due rintocchi, tirare un sospiro di sollievo: è finalmente arrivato il proprio turno.

28. Entrare nella stanza del Giudice e chiedere i maledetti termini.

29. Uscire, tre minuti dopo, dalla stanza del Giudice e sorridere perché anche stavolta è tutto finito.

2 Comments

  1. Occhio ai tarallini pugliesi, sono solo apparentemente poco calorici 😉

  2. @Antaress
    Lo so, lo so… ho già avuto modo di sperimentare, ma come “spezza fame” sono l’ideale…

Trackbacks/Pingbacks

  1. Come tenere un corso di diritto processuale penale ricordando solo qualche rudimento e fare pure un figurone. | Che ore sono? - [...] allora scopri che c’è qualcosa di peggio di un’attesa di quasi quattro ore davanti all’aula di un magistrato, ed…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

Archivi