27-06-07_1537.jpgQuesta foto è stata scattata oggi pomeriggio mentre mi trovavo a pancia all’aria su un asciugamano disteso sulla sabbia, immediatamente dopo che mi ero cosparsa di crema solare. Volevo immortalare il ritorno di un’amica, di colei che da quando ho iniziato la pratica forense mi viene puntualmente a far visita ad ogni parentesi vacanziera: la mia cara Nuvoletta. In questo scatto, poi, in tutto il suo grigiore è venuta particolarmente fotogenica. E’ quella posta proprio al centro della foto, in procinto di coprire il sole. Io e Nuvoletta ci siamo conosciute lo scorso agosto, precisamente durante la mia prima settimana di ferie, e da lì è nato un legame che si è consolidato fino all’ultimo giorno di vacanza, per poi abbandonarci a settembre, al momento del mio ritorno in studio. Credo che Nuvoletta abbia dei poteri paranormali, anzi temo che sappia leggermi nel pensiero. Non appena mi vede indossare costume ed infradito, lei subito si prepara a prendersi gioco di me. Oggi, ad esempio, aveva capito che lo studio per una serie di motivi sarebbe rimasto chiuso e che finalmente avevo un pomeriggio tutto per me. Ebbene, ha aspettato che scendessi dal treno, arrivassi in spiaggia e mi applicassi la crema protettiva per ricomparire. Almeno fosse sbucata appena uscita di casa, mi sarei risparmiata il viaggio, ma no… lei mi vuol vedere sbuffare e supplicarla di andarsene, cosa che poi non fa quasi mai.
Naturalmente, ora che sono ritornata a casa Nuvoletta sembra svanita nel nulla, ma io so benissimo che si sta solo momentaneamente nascondendo da qualche parte. Mi sono appena stirata la camicia per domattina ed avrà sicuramente intuito che mi aspetta una stancante giornata in Tribunale, dove un po’ della sua frescura potrebbe solo che giovarmi. Ma io ho già fatto la mia personale previsione meteo… perché Nuvoletta è una gran burlona e so benissimo che non verrà…