lf76bambini-che-giocano-sulla-spiaggia-posters.jpgEsiste qualcosa di più irritante dei bambini che tirano sabbia, urlano e corrono sfrenatamente verso la riva schizzando acqua da tutte le parti?
Sì, esiste… trattasi di ulteriore specie di bambini: gli ultraventenni accaniti giocatori di racchettoni. Togliere una racchetta a loro equivale a rubare un lecca lecca ad un bambino, quindi bisognerà fare molta attenzione quando, all’ennesima pallina lanciata contro il vostro lettino, occorrerà spiegargli che giocare a pallone o a racchettoni o con altri giochi che possono disturbare in modo evidente i bagnanti, in particolare sulla battigia, è vietato. Se la lamentela giunge da due giovani fanciulle assorte in maniera del tutto innocua a prendere il sole, poi, questa sicuramente non sortirà nessun effetto. Inutile anche passare dalla lamentela alla minaccia “guardate che se non andate a giocare nell’apposito campetto andiamo a chiamare il gestore dello stabilimento!”, gli ultraventenni accaniti giocatori di racchettoni prenderanno l’avvertimento come una sfida e, ancor più vicino al vostro lettino e con un sorriso beffardo sul volto, continueranno imperterriti a giocare sulla battigia… perché loro sono dei supercampioni di beach tennis e ne hanno tutto il diritto. Fortuna che poi arriva l’energumeno dello stabilimento a scambiare qualche parola con i due tipi che, immediatamente dopo, vedrete allontanarsi con la coda tra le gambe e la racchettona a coprire il sorriso beffardo tramutato in broncio.
E se i rinforzi non dovessere arrivare? Quale l’alternativa possibile per far rispettare delle basilari regole del quieto vivere vacanziero?
Beh, si potrebbe sempre chiedere loro di fermarsi ad osservare, anche per pochi minuti, gli educati ragazzini della colonia balneare proprio adiacente lo stabilimento. E alla fine chissà… oltre a far castelli e piste per biglie, magari impareranno anche qualche buona maniera.